FedEx Newsroom

FedEx Newsroom

Intervista con Beth Galetti

April 27, 2011

“Con EarthSmart, miriamo a innalzare gli standard di settore”

Beth Galetti, Vice Presidente, Planning & Engineering, Europa, Medio Oriente, Subcontinente Indiano e Africa (EMEA) sulle iniziative FedEx per la sostenibilità ambientale nella regione, su EarthSmart e sui suoi obiettivi personali per il programma.

Beth, che idea c’è dietro EarthSmart?

EarthSmart è la sostenibilità ambientale di prossima generazione secondo FedEx. Il programma integra la sostenibilità ambientale nei vari livelli aziendali facendo leva sulle grandi competenze di FedEx, al fine di raggiungere obiettivi ambientali concreti. Con EarthSmart, abbiamo migliorato e allargato la portata del nostro impegno fornendo ai nostri legittimi stakeholder -siano essi i nostri collaboratori, i nostri referenti all’interno delle comunità in cui operiamo o i nostri clienti- dei percorsi condivisi per mettere in atto soluzioni e iniziative ecosostenibili. Stiamo sfruttando innovazione, tecnologia, presenza globale, spirito collaborativo e un eccezionale lavoro di squadra, che sono i nostri rinomati punti di forza, per consolidare il nostro impegno nella sostenibilità e nel miglioramento del pianeta.

Quali sono le principali iniziative del programma EarthSmart?

Le iniziative di EarthSmartcoprono tutti i settori in cui la nostra azienda ha un impatto: servizi e asset, come le sedi e i furgoni, fino alla cultura dell’ambiente lavorativo e il coinvolgimento delle comunità in cui operiamo. Vogliamo dar vita a una svolta radicale che vada al di là dell’azienda e influenzi il nostro settore industriale, clienti e ambiente esterno. Tra i successi che abbiamo raggiunto finora con EarthSmart figurano il tool di automazione ETD (Electronic Trade Documents), l’introduzione di Boeing 777F nella nostra flotta aerea, l’uso di veicoli elettrici a emissioni zero a Londra e Parigi, veicoli ibridi, le sedi con certificazione LEED, e molto altro ancora.

In passato anche altre aziende hanno introdotto dei programmi di sostenibilità. Cosa rende EarthSmart diverso dagli altri?

La modalità rigorosa e trasparente con cui assegniamo la menzione EarthSmart va a sostegno di pratiche, programmi e servizi sostenibili solidi e dinamici all’interno dell’azienda. E dato che non è cosa facile essere definiti “EarthSmart”, certo non si tratta di una semplice operazione di ”maquillage”. Si diventa “EarthSmart” (un programma sviluppato in collaborazione con Etsy Environmental Partners, società di consulenza leader nel settore della sostenibilità) solo dopo aver soddisfatto una rigida serie di criteri quantificabili. Ad esempio, per diventare una EarthSmart Solution il prodotto o servizio deve dimostrare benefici tangibili che superino gli standard di settore. Con la rigida adesione a criteri di qualità elevata, siamo riusciti a garantire un cambiamento nelle impostazioni tipiche del nostro settore.

Quale ritiene sia il ruolo di FedEx nel settore dei trasporti in termini di sostenibilità?

FedEx è percepita come un’azienda innovatrice e un partner affidabile per il cambiamento. Guardiamo con orgoglio al trascorso decennio di successi e alla certezza di aver creato un futuro più sostenibile per il nostro settore industriale. Nel 2000 FedEx ha collaborato con il Fondo americano per la Difesa dell’Ambiente (EDF) e insieme siamo stati i primi nello sviluppo di veicoli ibridi commerciali che anche altri operatori di settore utilizzano come facciamo noi. Da allora sono più di 100 le flotte, incluse quelle di un nostro concorrente, che hanno acquistato veicoli commerciali ibridi. Guardiamo con entusiasmo al futuro di EarthSmart. E siamo felici di vedere che altre iniziative EarthSmart, come gli investimenti strategici che abbiamo fatto nei Boeing 777F, hanno già motivato altre aziende nel nostro settore a seguire il nostro esempio. 

Presumo che si tenga alla larga dall’arena della politica pubblica …

Al contrario. Abbiamo il know-how da cui le autorità legislative e di governo possono trarre vantaggio e siamo felici di condividere il nostro contributo per fare la differenza per l’ambiente, qualcosa che avrà un impatto positivo anche sull’economia e sui nostri clienti. In veste di socio fondatore di CAREX (Cargo Rail Express), in Europa FedEx Express ha sostenuto con successo lo sviluppo di una rete ferroviaria di trasporto merci ad alta velocità per utilizzare i collegamenti ferroviari esistenti per la consegna di merci espresso nelle principali destinazioni commerciali in Europa, una alternativa eco-friendly al trasporto aereo e terrestre. Negli Stati Uniti la leadership esecutiva di FedEx si è battuta per cause sostenibili come l’elettrificazione delle flotte e l’uso di energie alternative.

L’integrazione di pratiche ambientali all’avanguardia e l’essere una voce per una policy pubblica stabile rimangono una priorità assoluta per FedEx. Continueremo a far leva sulla nostra leadership nell’industria, nella tecnologia e nell’innovazione per massimizzare l’eco-sostenibilità nel settore.

Qual è il suo obiettivo personale per il lancio di EarthSmart nella regione EMEA?

Nei prossimi due mesi mi piacerebbe che i collaboratori FedEx della regione EMEA fossero orgogliosi di far parte di un’iniziativa EarthSmart, che sia la sede in cui lavorano, il furgone ad energia alternativa che guidano o un progetto per la comunità. E mi piacerebbe che tutti gli stakeholder dicessero: “Sì, EarthSmart fa davvero bene all’ambiente”.

Beth Galetti

Beth Galetti, nel suo ruolo di Vice Presidente, Planning & Engineering per FedEx Express in Europa, Medio Oriente, Subcontinente Indiano e Africa, garantisce l’efficienza in termini di struttura e performance operative per la regione EMEA, compresa la pianificazione e lo sviluppo della rete dei sistemi di servizio di linea terra / aria. Beth è con FedEx dal 1997.

You may also like: